Iori: “Fame, ambizione e voglia di lavorare tanto. Voglio una squadra aggressiva e con gamba”

Pubblicato in Qui falchetti il 20 giugno 2024

Pronto per una nuova avventura. Una grande occasione che mister Manuel Iori ha voglia di giocarsi con l’ambizione di sempre: “Ringrazio il presidente, la sua famiglia ed il direttore per avermi dato questa possibilità. Quando mi è squillato il telefono e mi è stata prospettata questa occasione non potevo certo dire di no. Sono contento. Io e il direttore siamo alla prima esperienza. Ci accomuna la voglia di lavorare tanto, l’ambizione e la fame. Capisco che ci possano essere delle perplessità. Saranno il campo ed il tempo a dire se il presidente e noi abbiamo avuto ragione. Da calciatore sono partito dal basso per arrivare in alto e spero di fare lo stesso da allenatore. Questa è una piazza importante e passionale. Lo scorso anno è stato fatto qualcosa di straordinario e vorrei che si cavalcasse l’entusiasmo che si è venuto a creare. Lavorerò duro per questi colori. Con le persone giuste potremmo toglierci delle soddisfazioni. Ci sono scelte di pancia e scelte di testa. Qui ci sono entrambe le componenti. C’ho pensato giusto un minuto e la stretta di mano è bastata. Il sentimento principali è il senso di responsabilità”.

“Con il direttore siamo in perfetta sintonia. Abbiamo un modulo in testa. Stiamo costruendo qualcosa. C’è un blocco di calciatori che mi piacerebbe trattenere ed inserire quelle pedine per completare squadra e rosa. Stiamo lavorando sul 4-2-3-1 in questo momento viste anche le caratteristiche degli uomini ad oggi a disposizione. Credo che la mia capacità dovrà essere quella di far rendere al meglio i calciatori. Ma il calcio ormai è molto dinamico. Questo è il sistema base, ma non è detto che non ci sia anche qualcosa di diverso. Mi piacerebbe avere una squadra molto aggressiva, con fame e gambe. Andando oltre all’essere giovane o meno”.