Guidi: “Un solo risultato, ma meglio così. In campo senza avere rimpianti”

Pubblicato in Qui falchetti il 08 maggio 2021

Dentro o fuori. Vincere o cedere il passo. La Casertana non ha alternativa. Ma mister Guidi pensa positivo: “La stagione da noi disputata parla chiaro. Le volte che siamo stati chiamati a gestire una situazione o un momento, spesso non riusciti nel nostro intento, per errori individuali o qualche lettura sbagliata. Siamo una squadra che per impostazione e mentalità deve sempre andare alla ricerca di una prestazione importante in termini di intensità e qualità. E questo i ragazzi hanno dimostrato di saperlo fare tutte le volte che si sono trovati di fronte ad una difficoltà o quando dovevano provare a ribaltare una partita e non avevano niente da perdere. Ebbene in questa occasione noi non abbiamo niente da perdere, le pressioni sono tutte dalla parte della Juve Stabia, squadra costruita per ritornare subito in serie B. Noi vogliamo dare filo da torcere. Dobbiamo onorare l’impegno e dare tutto per passare il turno, cercando di giocare un buon calcio senza snaturare quella che è stata sempre la nostra mentalità, caratteristica che c’ha portato fin qui”.

“Sappiamo che la Juve Stabia in questo momento è un rullo compressore, sta segnando con grandissima continuità. Nel girone di ritorno in termini numerici sono secondi classifica. E’ una squadra estremamente importante che a gennaio ha messo dentro calciatori del calibro di Marotta. Come tutte le squadre, ovvio, ha pregi e difetti. Vediamo se quanto preparato da noi sarà sufficiente a metterli in difficoltà. Noi dobbiamo mettere la gara su intensità violente. Non sarà facile perché siamo in coda alla stagione, troveremo il primo caldo. Ma noi ci siano preparati tutta la stagione per questo. Fortunatamente abbiamo recupero tutti e per con le cinque sostituzioni proveremo gestire al meglio le energie senza snaturare il nostro modo di essere”. “Per come la squadra si allenata non posso che essere soddisfatto. Questo gruppo durante la settimana non è mai mancato. Domani vedremo se sotto l’aspetto della personalità, del coraggio e della sfrontatezza saremo stati capaci di incidere. Ho detto alla squadra che non dobbiamo avere il rimpianto di non averci provato. Dobbiamo dare tutto. Non abbiamo alternative alla vittoria. Arrivati a questo punto sono tutte finali. Bisogna assumersi la responsabilità e rischiare qualche giocata che in gare come queste sono determinanti. Abbiamo preparato al meglio la partita. Ormai conosco più la Juve Stabia che ogni altra squadra per le tante gare viste. Sono ottimista perchè se giochiamo come ho visto la squadra allenarsi martedì e mercoledì possiamo mettere in difficoltà chiunque. Li ho visti con una qualità e con una velocità che mi hanno divertito. Non sarei mai uscito dal campo”.