Del Grosso: "Non è stata la solita Casertana. Ma non dimentichiamo la grande scalata di questo gruppo"

Pubblicato in Qui falchetti il 25 aprile 2021

Cristiano Del Grosso così nella sala stampa dello stadio Massimino: "Bisogna riconoscere i giusti meriti al Catania. Una squadra organizzata, di qualità, che ora ha trovato la migliore condizione. Insieme alla Ternana è la squadra che mi ha impressionato di più. Sicuramente abbiamo commesso qualche ingenuità che, purtroppo, fa parte di un percorso di crescita di una squadra molto giovane, che si sta giocando qualcosa di importante. Errori dovuti anche all'emotività fanno parte del gioco. Non ci siamo espressi come nostro solito. Dobbiamo fare tesoro di questa sfida e prepararci a questa settimana importante. Se non sarà mercoledì, ce la giocheremo domenica al Pinto. Va riconosciuto a questa squadra di aver fatto fin qui un campionato che nessuno si aspettava. Giusto ricordarlo, altrimenti si può cadere nell'errore di pensare che non è stato fatto nulla. Stanchezza? Questo è un campionato duro, con ritmi impensabili. I calciatori vengono spremuti e una flessione ogni tanto, può non piacere, ma può capitare. E' una cosa fisiologica. La stanchezza può starci, ma siamo alla fine e vogliamo centrare un traguardo importante. Poi non ci saranno energie che tengano. Sono gare secche e può succedere di tutto".