D’Agostino: “Casertana società sana che lavora in vista del futuro”

Pubblicato in Qui falchetti il 15 maggio 2021

“Ha sposato la nostra causa. Vogliamo iniziare a strutturarci in un certo modo soprattutto in prospettiva stadio. Vogliamo pensare in grande. E’ la persona giusta per darci una grossa mano dall’alto della sua esperienza in A e in B”. Il presidente Giuseppe D’Agostino ha così presentato alla stampa il nuovo responsabile marketing Biagio Corrente. La conferenza è stata anche l’occasione per fare il punto al termine della lunga stagione, spegnendo sul nascere alcune voci dei giorni scorsi.

“Ho letto di un fallimento da evitare. Non è assolutamente così. Certi titoli fanno preoccupare la gente, ma se si è più coerenti ed attenti si capisce che non è così. Posso mai aver realizzato sintetico di 500 mila euro per poi fallire dopo pochi mesi?! Considerando che nella Casertana c’è anche la mia azienda, posso mai permettere un fallimento? Abbiamo chiesto una ristrutturazione del debito così come permesso dalla legge. La Casertana si trova con una serie di rate da pagare all’Agenzia delle Entrate. Abbiamo chiesto una ristrutturazione, con un’unica rata ed un conseguente risparmio. Tutto qui. Cose che fanno tutte le società di calcio e non. Non capisco cosa ci sia di male. Abbiamo fatto questo per avere a fine anno un bilancio in positivo. Questo permette alla Casertana, società di riferimento del progetto del nuovo stadio, di presentarsi a tale momento importante con conti in ordine”.

“Sul campo vogliamo sicuramente migliorarci. Quest’anno abbiamo fatto bene, anzi di più. Ci sono delle lacune, ovviamente, da colmare. Andando ad intervenire proprio lì, partendo con una squadra già composta da gran parte degli elementi, penso che possiamo fare bene. Perché già quest’anno, se non fossimo usciti a Castellammare, saremmo potuti essere la mina vagante”.