Curcio: “Ora pensiamo al Sorrento. Poi ci concentreremo sui play-off!”

Pubblicato in Qui falchetti il 22 aprile 2024

Ancora a segno, ancora protagonista. Alessio Curcio commenta così il momento personale e di squadra: “Mi sento bene, fa piacere di riuscire a far gol. Però è merito di tutta la squadra che mi mette in condizione di andare a segno. Tutta la squadra fa un lavoro molto importante sia durante la settimana che nella partita. Bisogna guardare le prestazioni di tutti e non soltanto quanti gol ci sono nel tabellino personale. Tutti hanno dato un contributo importante”.

“Cosa bisogna aspettarsi dalla Casertana in chiave play-off? A me la parola “aspettarsi” non è mai piaciuta. Quando si creano aspettative si rischia di rimanerci male. Bisogna tener conto del nostro percorso, dall’inizio ad oggi. Sabato abbiamo una partita fondamentale. Al termine conosceremo la griglia ed inizierà un nuovo campionato, in cui tutto verrà azzerato. I play-off sono un’altra cosa, anche nel modo di giocarli. Mentre durante la stagione puoi trovare squadre che si chiudono, in questa fase devi vincere e quindi puntare su un gioco più propositivo. Ma ora dobbiamo pensare al Sorrento. Poi si vedrà…”

“Abbiamo fatto una buona gara, soprattutto nel primo tempo in cui siamo riusciti a far girare palla in modo veloce, eludendo la loro intensità. Nella ripresa è venuta meno la lucidità, la qualità nella gestione della palla. Quando incontro una squadra che corre tanto e ha tanto intensità devi farla viaggiare in maniera veloce e precisa. Questo nella ripresa è venuto meno e può aver dato l’impressione di aver perso il pallino del gioco o essere stati messi sotto. Se avessimo gestito meglio i palloni recuperati staremmo a parlare di un’altra partita”

“I tifosi c’hanno sempre accompagnato e sostenuto sia in casa che fuori. In trasferta si sono sempre presentati in massa e non possiamo che ringraziare loro”.