Cangelosi: “Partita di calcio vera! Quando giochiamo con questa intensità e voglia è difficile metterci sotto”

Pubblicato in Qui falchetti il 14 maggio 2023

Il tecnico Cangelosi così in sala stampa dopo la conquista della finale play-off: “Mi aspettavo una partita di questo tipo e l’avevo preparata così. Sapevo che andavamo ad incontrare una delle migliori squadre del girone. Oggi si è vista finalmente una partita di calcio vera, che difficilmente si vede in questa categoria. Le due squadre hanno giocato dall’inizio alla fine. Cercavamo di controbattere colpo su colpo. Potevamo vincere noi, potevano vincere loro. E’ stato importante arrivare in finale, ma anche aver offerto uno spettacolo di categoria superiore”.

“Il cambio di modulo a gara in corso? Avevo ipotizzato che in una partita così equilibrata potessimo ritrovarci anche in svantaggio. A quel punto non avevo più bisogno di tenere quel sistema di gioco. Ho provato ad alzare di più, mettendo due attaccanti con gli esterni per provare a riequilibrarla. Siamo riusciti anche a ribaltarla e poi ho preferito tornare al 4-3-3 perché è un sistema che abbiamo più in testa. Poi purtroppo abbiamo preso un altro gol su palla inattiva. Che è l’unica nota della giornata che mi dà fastidio”.

“Archiviamo questa partita e recuperiamo le nostre energie visto che non siamo abituati a giocare per 120’. Abbiamo un paio di acciaccati. Paglino per miracolo è riuscito a fare tutta la gara, non so come. E’ un fenomeno. Abbiamo un problemino con Sena e spero sia nulla di importante. Dobbiamo recuperare le energie e per questo ho concesso un giorno in più di riposo”.

“La squadra ha dato il 110%. Andare sotto 1-2 e riuscire a fare quei dieci minuti con quella intensità e riuscire a ribaltare il risultato in una situazione come quella non era facile. E sono contento perché i ragazzi mi hanno dimostrato ciò che ho sempre pensato. Questa squadra se gioca con questa intensità e questa voglia difficilmente può andare sotto”.

“La sfida con la Paganese? Ho cercato di arrivare più in alto possibile nella stagione regolare, ora abbiamo centrato la finale e da martedì penserò alla Paganese”