Cangelosi: “La migliore partita da quando sono qui. Squadra consapevole di poter giocare per qualcosa di importante”

Pubblicato in Qui falchetti il 05 dicembre 2023

Il tecnico Cangelosi non nasconde la sua soddisfazione per l’importante vittoria con il Foggia: “Abbiamo fatto molto bene, specialmente nel primo tempo. Avevamo le giuste distanze, partivamo bene. Siamo riusciti a creare tanto e ad andare diverse volte al tiro. Nella ripresa non abbiamo avuto la stessa intensità, ma ha influito senza dubbio il fatto di stare fermi per più di quaranta minuti. Abbiamo perso un po' di tempo per ritrovare il giusto ritmo. Sono contento perché oggi abbiamo giocato la migliore partita da quando sono a Caserta. Chiaro che adesso riusciamo a lavorare settimanalmente e provare ciò che io voglio quando scendiamo in campo. Adesso i ragazzi si conoscono di più. In più i risultati portano entusiasmo. Ovviamente la squadra ha capito che può giocare per qualcosa di importante, anche se per il momento dobbiamo ragionare di partita in partita e poi vedremo più avanti dove potremo arrivare”

“La partita l’avevamo preparata così come abbiamo fatto. Cercando di aggredirli quando arrivavamo nella nostra metà campo e ripartire nel modo più veloce possibile. Ovvio che più si verticalizza più si può far male all’avversario. E da questo punto di vista siamo stati bravi. E’ stata una prestazione di assoluto livello”.

“Le ultime tre gare dell’anno? Tutte difficili. Venerdì andiamo a Picerno che insieme alla Juve Stabia è la sorpresa di questo campionato. Squadra molto organizzata e difficile da affrontare sul loro campo. Le altre due sono altrettante complicate: il Giugliano ha trovato la quadra e adesso sta facendo risultati; e anche il Sorrento ormai è in netta risalita. Questo dimostra che ogni partita nasconde insidie e che si può cadere se non sia ha la giusta attenzione”

“L’attenzione dei media? Normale che quando una squadra fa una serie di risultati ci possa essere più attenzione. Fa piacere, ma non ci dobbiamo far distrarre da questo. La squadra sta dimostrando di voler andare avanti lungo la propria strada perché consapevole della propria forza. Si stanno sacrificando tutti anche perché in questo periodo siamo sempre in emergenza”.