Cangelosi: “Bicchiere mezzo pieno. Padroni del nostro destino”

Pubblicato in Qui falchetti il 22 aprile 2024

Mister Cangelosi così in sala stampa: “Una buona Casertana. Abbiamo giocato una buona partita. Non bisogna giudicare soltanto in base al risultato, io guardo nel complesso. Avevo chiesto una prestazione coraggiosa, cosciente dei rischi che potevamo correre. Nel primo tempo l’abbiamo fatto sicuramente molto bene. L’unica cosa che posso rimproverare è che, come al solito, non riusciamo a concretizzare la mole di gioco e le situazioni che creiamo. Per il resto alla squadra non posso dire nulla. Guardo il bicchiere mezzo pieno: 62 punti, siamo ancora quarti. Sabato ci giocheremo qualcosa di importante. Avremo il vantaggio di giocare davanti al nostro pubblico, sapendo che un positivo ci permette di confermare la posizione visto il vantaggio negli scontri diretti col Taranto. Abbiamo in mano il nostro destino. Certo vincere a Giugliano c’avrebbe dato due risultati nell’ultima uscita, ora sabato dobbiamo per forza vincere per essere sicuri del quarto posto. Sapevamo che queste ultime quattro gare non sarebbero state facili, in quanto scontri diretti. Ne abbiamo vinti due e pareggiato uno, adesso dobbiamo concentrarci sulla sfida col Sorrento, ben coscienti che la squadra sta facendo il suo dovere”

“Sofferto nella ripresa? Io non ho sofferto. Ci sono anche gli avversari in campo. Non esiste una squadra che non soffre. E’ una partita di calcia ed è normale che loro, una volta passati in svantaggio, abbiano cercato il tutto e per tutto. Hanno trovato il pari su un errore nostro, su una palla nostra. Ma alla fine abbiamo avuto un paio di occasioni che, se le avessimo sfruttate meglio, alla fine la vittoria l’avremmo portata a casa lo stesso. Che gli avversari creino occasioni è normale. Le loro ripartenze sono frutto della nostra volontà di andare all’attacco e vincerla. Preferisco rischiare di perderla perché provo a vincerla che, invece, mettermi dietro e poi alla fine prendere comunque gol”.

“Montalto? Era già successo la scorsa domenica prima della sfida col Picerno: aveva avuto un problema fisico nel corso della settimana. La cosa si è ripetuto nell’ultima settimana ha provato a stringere i denti per essere a tutti i costi della gara, ma ho preferito non rischiarlo perché un infortunio muscolare a questo punto della stagione c’avrebbe creato non pochi problemi”.